logo
banner

VII apparizione 8 luglio 1986

Categoria: Messaggi della Madonna | Data: 05 Mag 2017

Rosario racconta: «In questo giorno vedo la Madonna addolorata e con le lacrime agli occhi».

R: Perché piangi?

M: Piango perché mio Figlio piange, piango perché i miei figli si compiacciono del nemico di mio Figlio. Gli uomini non hanno alcun riguardo per il sangue versato sulla croce da mio Figlio. Chi è in peccato e desidera la misericordia, il perdono del suo Redentore, si penta, si faccia assolvere dai suoi peccati dai ministri di mio Figlio.

Ascoltate i suoi messaggi d’amore, si leggono non solo dal Vangelo, ma anche dalla Croce: amatelo, sappiategli dire che non siete sordi al suo richiamo.

Desidero che diciate tanti e tanti Padre nostro.

Desidero portarvi alla salvezza: confidatevi e correte tra le mie braccia perché io vi porti subito a Dio. Rendetevi servi del Signore, e ditegli di fare di voi la sua volontà. Egli si compiace dell’amore del suo popolo, siate i suoi apostoli.

Desidero donare questa preghiera ai sacerdoti che sono dei grandissimi apostoli. Io sono la Madre della Chiesa e la Regina dei confessori della Fede, è giusto quindi che come una madre li aiuti.

Ecco il tuo servo.

Ecco il mio amore.

Ecco l’apostolo tuo donatore.

Ecco la pace che voglio portare.

Ecco la luce, la luce d’amore.

Ecco l’amore che voglio donare.

Ecco l’apostolo servo ogni istante di Dio Padre Onnipotente.

Ecco che porto Gesù nel mio cuore, tanti a Gesù ne voglio portare.

Ecco l’apostolo dell’Amore divino.

Gesù, illuminami nel mio lungo cammino.

Vi benedico ora e sempre nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

L’amore e la pace del Signore nostro Dio sia sempre con voi, e con voi rimanga sempre, per Cristo nostro Signore. Che tutti i ministri siano illuminati dallo Spirito Santo!

R: Madonnina, continuerai a venire? E quando verrai?

M: Verrò fra dieci giorni. Pregate sempre e confidate in me, nel mio Cuore, in Gesù, e chiudetevi nel suo Sacratissimo Cuore.
 

Vai alla VIII apparizione

RSS Lettura del giorno

  • 2019-06-19 - Commento di Mercoledì
    Il fine delle nostre opere. ||| O il plauso degli uomini o la ricompensa presso il Padre che è nei cieli: è questa la drastica alternativa che ci pone oggi il Signore. O l'ipocrisia e la platealità per strappare consensi e la futile ammirazione degli uomini, che ci priva però di ogni altro merito, o […]