logo
banner

XI apparizione 18 settembre 1986

Categoria: Messaggi della Madonna | Data: 05 Mag 2017

Figli miei, oggi desidero ricordarvi la penitenza: offritela per la conversione dei poveri peccatori. Vi invito a non essere giudici del vostro prossimo. Badate che solo un giudice non può sbagliare: Dio è giustizia infinita. Desidero che nessuno dica di non aver peccato perché così sbaglia, e quindi pecca. Ricordatevi a tal proposito la parabola del fariseo e del pubblicano.

R: Madonnina, posso farti una domanda? Com’è il Cielo?

M: E’ impossibile descrivere qualcosa che non è di questo mondo. L’amore del Cielo è immenso. Infinito è l’amore di Dio. Gesù cerca i peccatori, li invita e li accoglie affinché si pentano ed Egli li possa perdonare. Il suo Cuore è aperto a tutti perché tutti conoscano il suo amore.

Desidero indicare all’umanità la via del Cielo nell’amore perfetto del Signore.

La pace viene dall’amore: sappiatevi amare, ma soprattutto perdonate. Abbiate dei cuori di fanciulli perché degni di Dio: amore, amore, amore sempre donato a Dio.

R: Madonnina, desideri qualcos’altro?

M: Desidero che si continui a recitare il Rosario, e che si legga più spesso il Santo Vangelo, Parola di Dio, che sia nella vostra mente, sia la vostra parola, ma che soprattutto sia scrittura nei vostri cuori… ora devo andare.

R: Madonnina, continuerai a venire?

M: Continuerò a venire

R: E quando verrai?

M: Verrò non nel prossimo, ma nell’altro mese, alla ricorrenza di Cristo Re. Non porterai tutto ciò che hai portato le altre volte. Potrai dire delle mie apparizioni a qualche persona, ma che sia credente.

Vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Sia il Padre nelle vostre menti, il Figlio nei vostri cuori, lo Spirito Santo nelle vostre anime.

vai alla 12^ apparizione

RSS Lettura del giorno

  • 2019-06-19 - Commento di Mercoledì
    Il fine delle nostre opere. ||| O il plauso degli uomini o la ricompensa presso il Padre che è nei cieli: è questa la drastica alternativa che ci pone oggi il Signore. O l'ipocrisia e la platealità per strappare consensi e la futile ammirazione degli uomini, che ci priva però di ogni altro merito, o […]